Logo Regione Emilia-Romagna
Logo dell'Università di Bologna: Alma mater studiorum, Università di Bologna, Dipartimento di Paleografia e Medievistica. Logo del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli

Castelli dell'Emilia-Romagna: Censimento e schedatura

Introduzione

La Banca Dati sui Castelli dell’Emilia Romagna realizza il censimento attraverso le fonti edite di tutti i castelli della Regione giunti fino a noi e/o scomparsi menzionati dalle fonti bibliografiche, con la loro individuazione, la descrizione del loro stato attuale e la segnalazione delle fonti che ne hanno tramandato la storia, con una specifica scheda per ogni castello, ogni fonte ed ogni evento.

Alberi

Comune:
PARMA (PR)
Località:
Torre
Toponimo:
Condizione:
Scarsa (rudere)
Manutenzione:
dato non inserito
Precisione dell'ubicazione:
Sicura
Informazioni turistiche:
dato non inserito

Informazioni storiche

1402

La famiglia Rossi fa innalzare la torre degli Alberi con lo scopo di contrastare il potere dei Terzi.

1405

I Terzi, avuta la meglio sulla famiglia Rossi, fanno radere al suolo la torre degli Alberi.

1405

Le milizie rossiane cedono il castello degli Alberi a quelle della famiglia Terzi che ne distruggono la cortina muraria e scoperchiano la torre.

1405

Parecchi uomini a piedi ed a cavallo escono dalla città di Parma, si impadroniscono della cerchia del castello degli Alberi, lo depredano e lo danno alle fiamme.

14 aprile 1405

Il castello degli Alberi cade nelle mani di Ottobuono Terzi dopo che, con le bombarde, ha atterrato una parte della muraglia e rotto il tetto della torre.

31 maggio 1405

Pietro da Vianino, per conto di Ottobuono Terzi, fa distruggere il castello degli Alberi che, essendo così vicino a Parma, poteva essere ripreso dalle truppe dei Rossi.

1482

La famiglia Rossi occupa con le sue truppe la torre degli Alberi, nella campagna di Vigatto, a quattro miglia dalla città di Parma.

La torre è situata nella villa degli Alberi.

1482

Durante la lotta fra Pier Maria Rossi e Ludovico il Moro, signore di Milano, le truppe rossiane attaccano il castello degli Alberi e lo distruggono in gran parte.

Il castello non verrà più ricostruito: la torre superstite fa parte di un edificio di proprietà della famiglia Moretti di Vaestano.

9 luglio 1482

La torre degli Alberi viene riedificata: i Rossi la riprendono e la fanno abbattere nuovamente, lasciando però in piedi la cinta.