Logo Regione Emilia-Romagna
Logo dell'Università di Bologna: Alma mater studiorum, Università di Bologna, Dipartimento di Paleografia e Medievistica. Logo del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli

Castelli dell'Emilia-Romagna: Censimento e schedatura

Introduzione

La Banca Dati sui Castelli dell’Emilia Romagna realizza il censimento attraverso le fonti edite di tutti i castelli della Regione giunti fino a noi e/o scomparsi menzionati dalle fonti bibliografiche, con la loro individuazione, la descrizione del loro stato attuale e la segnalazione delle fonti che ne hanno tramandato la storia, con una specifica scheda per ogni castello, ogni fonte ed ogni evento.

Viarolo

Comune:
TRECASALI (PR)
Località:
Viarolo
Toponimo:
Cà dal Castèl
Condizione:
Nulla (traccia storica)
Manutenzione:
dato non inserito
Precisione dell'ubicazione:
Sicura
Informazioni turistiche:
dato non inserito

Informazioni storiche

1054

Alberto da Viarolo vende il castello di Viarolo, insieme a terre ed altri beni, al suo congiunto Rodolfo.

3 febbraio 1054

Alberto da Viarolo, figlio del fu Magnifredo, vende il castello omonimo a Rodolfo da Viarolo.

1266

Uberto Pallavicino ed i fazionari ghibellini vengono sconfitti da quelli guelfi del comune di Parma.

Nel 1297 il castello compare nell'elenco dei castelli ghibellini distrutti e che non possono essere più ricostruiti. NOTIZIA DA VERIFICARE.

1295

Il comune di Parma ordina che la bastìa di Viarolo venga distrutta.

1295

Nel corso delle lotte fra le fazioni il castello di Viarolo viene distrutto: il comune ordina che rimanga smantellato e non sia mai più ricostruito.

agosto 1297

Il comune di Parma, dopo la guerra contro Bologna, Ferrara e Reggio Emilia, stabilisce che il castello, ormai smantellato, debba rimanere tale e che non vi si possa abitare o costruire edifici.