Logo Regione Emilia-Romagna
Logo dell'Università di Bologna: Alma mater studiorum, Università di Bologna, Dipartimento di Paleografia e Medievistica. Logo del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli

Castelli dell'Emilia-Romagna: Censimento e schedatura

Introduzione

La Banca Dati sui Castelli dell’Emilia Romagna realizza il censimento attraverso le fonti edite di tutti i castelli della Regione giunti fino a noi e/o scomparsi menzionati dalle fonti bibliografiche, con la loro individuazione, la descrizione del loro stato attuale e la segnalazione delle fonti che ne hanno tramandato la storia, con una specifica scheda per ogni castello, ogni fonte ed ogni evento.

Castello Castelguelfo

Comune:
NOCETO (PR)
Località:
Castelguelfo
Toponimo:
Condizione:
Buona (integro)
Manutenzione:
dato non inserito
Precisione dell'ubicazione:
Sicura
Informazioni turistiche:
dato non inserito

Informazioni storiche

1614

Muore Sforza Pallavicino ed il castello di Castelguelfo passa a Ranuccio I Farnese.

26 gennaio 1643

Il duca di Parma Ranuccio I Farnese investe del castello di Castelguelfo Giacomo Gaufridi.

8 gennaio 1650

Muore sul patibolo Giacomo Gaufridi ed i suoi beni sono incamerati. Ranuccio II Farnese, signore di Parma, investe del castello di Castelguelfo il duca di Poli Appio Conti.

15 maggio 1666

Devoluto il castello di Castelguelfo alla camera ducale di Parma, Ranuccio II ne investe Odoardo Maria Scotti di Vigoleno.

29 agosto 1815

Il castello di Castelguelfo passa ad Antonio Profumo, poi al figlio Pietro che fa costruire l'oratorio.

1817

Filippo Maria Scotti vende il castello di Castelguelfo con le dipendenze a Felice Bernini Carri.

6 maggio 1817

Filippo Maria Scotti vende il castello di Castelguelfo a Failice Bernini-Carra.

marzo 1827

Il proprietario Felice Bernini Carri cede il castello di Castelguelfo a Gaetano Testa.

30 marzo 1827

Felice Bernini-Carra vende il castello di Castelguelfo al barone Gaetano Testa.

1832

Il castello di Castelguelfo è deliziosa villeggiatura del barone Gaetano Testa, il quale lo fa decorare internamente con dipinti e vi fa costruire intorno un giardino all'inglese.

29 agosto 1851

Il barone Testa vende il castello di Castelguelfo al barone Antonio Profumo.

1856

Qui sorge "sul fianco dell'Emilia l'antico e sontuoso castello in cui è stanziata una sezione di gendarmeria".

23 maggio 1866

Una sentenza di espropriazione del tribunale di Parma assegna il castello di Castelguelfo ai fratelli Giovanni, Maria e Luigi Paolo de Luchi.

23 maggio 1866

Giovanni e Luigi de Luchi acquistano il castello di Castelguelfo.