Logo Regione Emilia-Romagna
Logo dell'Università di Bologna: Alma mater studiorum, Università di Bologna, Dipartimento di Paleografia e Medievistica. Logo del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli

Castelli dell'Emilia-Romagna: Censimento e schedatura

Introduzione

La Banca Dati sui Castelli dell’Emilia Romagna realizza il censimento attraverso le fonti edite di tutti i castelli della Regione giunti fino a noi e/o scomparsi menzionati dalle fonti bibliografiche, con la loro individuazione, la descrizione del loro stato attuale e la segnalazione delle fonti che ne hanno tramandato la storia, con una specifica scheda per ogni castello, ogni fonte ed ogni evento.

Berceto

Comune:
BERCETO (PR)
Località:
Berceto
Toponimo:
Condizione:
Scarsa (rudere)
Manutenzione:
dato non inserito
Precisione dell'ubicazione:
Sicura
Informazioni turistiche:
dato non inserito

Informazioni storiche

1313

La truppe dei fuoriusciti ghibellini occupano il castello di Berceto e lo incendiano.

1331

Giovanni, re di Boemia, dona la terra ed il castello di Berceto ai fratelli Rolando, Marsilio e Pietro Rossi.

1331

Giovanni, re di Boemia, investe del feudo e del castello di Berceto i fratelli Rolando, Marsilio e Pietro Rossi.

1331

Rolando, Marsilio e Pietro Rossi ricevono l'investitura del castello di Berceto da Giovanni, re di Boemia.

6 marzo 1331

Il re Giovanni di Boemia concede alla famiglia Rossi il castello di Berceto con tutte le sue pertinenze.

23 giugno 1331

Giovanni, re di Boemia, investe del territorio e del castello di Berceto la famiglia Rossi.

1336

Il castello di Berceto, in potestà di Martino della Scala, viene ceduto dal comune di Parma ad Azzo da Correggio.

1337

Azzo da Correggio, appoggiato dagli Scaligeri, attacca il castello di Berceto e ne ottiene il possesso.

1337

Dopo la sconfitta di Rossetto Rossi, Azzo da Correggio, sostenuto dalla famiglia della Scala, ottiene l'investitura del castello di Berceto.

1413

Nel castello di Berceto nasce Pier Maria Rossi, esponente di spicco della famiglia.

1413

Nel castello di Berceto nasce Pier Maria Rossi.

1422

Il duca di Milano Filippo Maria Visconti ordina che il castello di Berceto venga ricostruito.

Pier Maria Rossi ne termina la ricostruzione.

1422

Il feudo di Berceto passa alla camera ducale ed il duca di Milano Filippo Maria ordina che il castello venga ricostruito.

4 luglio 1422

Si ordina che, entro il mese di agosto, siano riforniti di munizioni, a spese dei rispettivi comuni, i castelli di Colorno, Guardasone, Berceto, Montecchio, Castelnovo, Castelguelfo e la rocca di Belvedere.

1441

Pier Maria Rossi riacquista il castello di Berceto dalla camera ducale di Parma.

1441

La camera ducale di Parma vende a Pier Maria Rossi Berceto e le sue pertinenze: Pier Maria termina la costruzione del castello.

1444

Pier Maria Rossi rinforza le strutture difensive del castello di Berceto.

Nel 1441 il duca Filippo Maria Visconti vende il feudo a Pier Maria Rossi .

1449

Il vescovo di Parma Delfino della Pergola tenta di riconquistare il castello di Berceto alla Mensa vescovile, ma non può nulla contro le truppe della famiglia Rossi.

1449

Francesco Sforza conferma la signoria sul castello di Berceto a Pier Maria Rossi, che lo aveva acquistato dalla camera ducale di parma il 21 luglio del 1441.

1464

Pier Maria Rossi lascia nel testamento a Bernardo i castelli di Castrignano, Beduzzo, Pugnetolo, Corniglio, Roccaprebalza, Corniana Antesica e Bosco. Lascia a Guido Felino, San Secondo, Bardone, Neviano Rossi, Carona, Miano, Segalara, Roccalanzona e Sant'Andrea oltre a quello di Taro.