Logo Regione Emilia-Romagna
Logo dell'Università di Bologna: Alma mater studiorum, Università di Bologna, Dipartimento di Paleografia e Medievistica. Logo del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli

Castelli dell'Emilia-Romagna: Censimento e schedatura

Introduzione

La Banca Dati sui Castelli dell’Emilia Romagna realizza il censimento attraverso le fonti edite di tutti i castelli della Regione giunti fino a noi e/o scomparsi menzionati dalle fonti bibliografiche, con la loro individuazione, la descrizione del loro stato attuale e la segnalazione delle fonti che ne hanno tramandato la storia, con una specifica scheda per ogni castello, ogni fonte ed ogni evento.

Casola

Comune:
TERENZO (PR)
Località:
Castello di Casola
Toponimo:
Condizione:
Nulla (traccia storica)
Manutenzione:
dato non inserito
Precisione dell'ubicazione:
Approssimata
Informazioni turistiche:
dato non inserito

Informazioni storiche

1250

L'imperatore Federico II investe del castello di Casola Uberto Pallavicino.

9 maggio 1269

Manfredino Pallavicino riottiene, dopo lunghe lotte, il castello di Casola.

26 luglio 1312

Manfredino Pallavicino, dopo la pace tra Borgo San Donnino e Parma, riottiene il castello di Casola sottrattogli da Pallavicino III di Pellegrino.

26 luglio 1315

Manfredino Pallavicino, dopo la pace fra Borgo San Donnino e Parma, ottiene la restituzione del castello di Casola.

20 maggio 1348

Donnino Pallavicino riceve dalla divisione testamentaria del padre Manfredino i castelli di Ravarano, Casola, Monte Palerio, Sant'Ilario Baganza, Cella (Cellula), Parola, e Zibello.

1568

Sull'area del castello di Casola ormai in rovina viene costruita la chiesa.