Logo Regione Emilia-Romagna
Logo dell'Università di Bologna: Alma mater studiorum, Università di Bologna, Dipartimento di Paleografia e Medievistica. Logo del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli

Castelli dell'Emilia-Romagna: Censimento e schedatura

Introduzione

La Banca Dati sui Castelli dell’Emilia Romagna realizza il censimento attraverso le fonti edite di tutti i castelli della Regione giunti fino a noi e/o scomparsi menzionati dalle fonti bibliografiche, con la loro individuazione, la descrizione del loro stato attuale e la segnalazione delle fonti che ne hanno tramandato la storia, con una specifica scheda per ogni castello, ogni fonte ed ogni evento.

Capugnano

Comune:
PORRETTA TERME (BO)
Località:
Castellaro
Toponimo:
Condizione:
Nulla (traccia storica)
Manutenzione:
dato non inserito
Precisione dell'ubicazione:
Incerta
Informazioni turistiche:
dato non inserito

Informazioni storiche

1220

Un atto menziona il castello di Capugnano che viene munito dalla popolazione mediante le colte.

6 settembre 1220

I due consoli del comune degli uomini di Cento, davanti alla chiesa di San Michele, essendo in debito per la colletta imposta per le crociate, promisero di impiegare la somma di lire centoquindici e soldi quattordici per la munizione del castello di Capugnano.

Notizia tratta da Savioli, II, II, 445.

1323

Il governo bolognese provvede a fortificare il castello di Capugnano contro le mosse di Castruccio Castracani dal Lucchese.

1326

La fazione dei fuoriusciti di Bologna, insieme ai conti di Panico, si rifugiano a Capugnano e vi si fortificano.