Logo Regione Emilia-Romagna
Logo dell'Università di Bologna: Alma mater studiorum, Università di Bologna, Dipartimento di Paleografia e Medievistica. Logo del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli

Castelli dell'Emilia-Romagna: Censimento e schedatura

Introduzione

La Banca Dati sui Castelli dell’Emilia Romagna realizza il censimento attraverso le fonti edite di tutti i castelli della Regione giunti fino a noi e/o scomparsi menzionati dalle fonti bibliografiche, con la loro individuazione, la descrizione del loro stato attuale e la segnalazione delle fonti che ne hanno tramandato la storia, con una specifica scheda per ogni castello, ogni fonte ed ogni evento.

Modigliana

Comune:
MODIGLIANA (FC)
Località:
Modigliana
Toponimo:
Condizione:
Scarsa (rudere)
Manutenzione:
dato non inserito
Precisione dell'ubicazione:
Sicura
Informazioni turistiche:
dato non inserito

Informazioni storiche

Metà del IX secolo

Secondo alcuni la costruzione del castello di Modigliana risale agli anni 830-864.

895

La contessa Ingelrada dona al figlio Pietro la corte di Modigliana.

8 settembre 896

La contessa Ingelrada dona Modigliana al figlio Pietro, diacono di Ravenna.

923

Tegrimo dei futuri conti Guidi conosce Ingelrada II a Modigliana, che ha qui una sua corte.

924

Tegrimo dei futuri conti Guidi a Modigliana conosce Ingelrada II, che ha qui una sua corte.

925

Il castello di Modigliana è soggetto a Ingelrada II figlia del duca Martino di Ravenna.

925

Il castello di Modigliana è soggetto ad Ingelrada II, figlia di Martino Duca.

925

Nominato in origine "Plani de Monte", il castello di Modigliana appartiene a Martino, signore di Ravenna.

Vedi la "Cronaca" del Tolosani. Nota: in realtà a questa data appartiene alla figlia di Martino, Ingelrada.

del X secolo

Guido, capostipite dei conti Guidi, è fatto conte Palatino dallimperatore Ottone I e riceve da questi il contado di Modigliana in Romagna.

del X secolo

Guido, capostipite dei conti Guidi, è fatto conte Palatino dall'imperatore Ottone I e riceve da questi il contado di Modigliana in Romagna.

8 giugno 1007

Atto rogato nel castello "de Mutiliano".

23 maggio 1107

Atto rogato presso la "ecclesiam S. Donati in loco qui vocatur Mudiliana".

Vedi gli "Annali Camaldolesi".

23 maggio 1107

Atto rogato "iuxta ecclesiam Sancti Donati in loco qui vocatur Mudiliana".

Nota: la pagina indicata si riferisce al tomo III, Appendice, colonna 203.

28 settembre 1164

L'imperatore Federico I Barbarossa conferma il possesso del castello di Modigliana a Guido Guerra.

28 settembre 1164

L'imperatore Federico I Barbarossa conferma il possesso del castello di Modigliana a Guido Guerra.

1166

Il castello di Modigliana è soggetto ai conti Guidi.

1166

Il castello di Modigliana ospita l'imperatore Federico I Barbarossa con l'imperatrice, la quale vi partorisce un figlio chiamato Corrado.

febbraio 1166

A Modigliana l'imperatrice partorisce un figlio di nome Corrado.

febbraio 1166

A Modigliana l'imperatrice partorisce il figlio Corrado.

1178

Gli abitanti di Modigliana si ribellano a Guido Guerra IV che vuole distruggerne il castello affinché essi vadano ad abitare nella rocca; assediati da soldati faentini, i castellani si arrendono ma a condizione di andare ad abitare presso la piazza di San Donato.

Galleria fotografica dell'archivio storico di Gianfranco Fontana