Logo ER

Archivio Storico delle Frane

L'archivio storico delle frane raccoglie informazioni sulle date di attivazione/riattivazione di frane con relativa localizzazione, in un intervallo di tempo che va dal Medioevo sino ad oggi.

Per ogni evento sono riportate, ove disponibili, informazioni relative alla tipologia della frana, alla sua dimensione, a eventuali effetti sul territorio.

Per il corretto utilizzo dei dati disponibili si invita alla lettura delle Condizioni di utilizzo dei dati

ID 120042

 

1 eventi di frana

SP 26 di Samone km 0+000 - 8+500 fondovalle Panaro Ca del Fabbro

Inquadramento
  • Comune di PAVULLO NEL FRIGNANO - Provincia di Modena
Carta inventario delle frane
Localizzazione frana storica e Carta del dissesto

Glossario [pdf]
1. Evento del 2017
  • Data: autunno 2016 - inverno 2017  [data del documento]
  • Descrizione:
    Lungo il tratto in oggetto le precipitazioni meteorologiche hanno contribuito ad innescare, in modo particolarmente diffuso, numerosi cedimenti e danni della sede stradale. In particolare vengono segnalate deformazioni locali (sia longitudinali che trasversali), dovute al rammollimento della coltre detritica superficiale, e frane vere e proprie con traslazioni e slittamenti della carreggiata. Gli avvallamenti e le deformazioni costituiscono un serio pericolo per i mezzi in transito soprattutto per quelli a due ruote cossiché l'amministrazione provinciale ha emesso un?ordinanza per limitare la velocità massima a 30 km/h ed istituire il divieto di transito per tutti i veicoli a due ruote (Ordinanza N.7 del 13/02/2017). Il tratto di SP 26 in oggetto, più lungo di quello segnalato nel 1939, era già stato oggetto di segnalazioni di dissesto alcuni anni fa.In particolare, nel dicembre 2011 fu necessario realizzare un tracciato by-pass al km 5+600, in località Due Querce, a causa del franamento dell'intera sede stradale ed al cedimento di una struttura di sostegno su pali e tiranti. Nel corso dell'intero anno 2016 e dei primi mesi del 2017, caratterizzati da significativi eventi meteo con intense precipitazioni che hanno determinato criticità idrogeologiche, si è assistito ad un'accelerazione dei fenomeni gravitativi con l?insorgere di diffuse deformazioni che coinvolgono il corpo stradale fino alla pavimentazione compresa. [Localizzazione: Verificata da documentazione tecnica]
  • Cause innesco: Eventi meteo avversi avvenuti nel 2016 e nei primi mesi del 2017.
  • Danni e interventi: Danni alla sede stradale con deformazioni locali (sia longitudinali che trasversali) e frane vere e proprie con traslazioni e slittamenti della carreggiata. Istituzione limite la velocità a 30 km/h e di divieto di transito per tutti i veicoli a due ruote (Ordinanza N.7 del 13/02/2017).
  • E' presente documentazione presso il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli.