Logo ER

Archivio Storico delle Frane

L'archivio storico delle frane raccoglie informazioni sulle date di attivazione/riattivazione di frane con relativa localizzazione, in un intervallo di tempo che va dal Medioevo sino ad oggi.

Per ogni evento sono riportate, ove disponibili, informazioni relative alla tipologia della frana, alla sua dimensione, a eventuali effetti sul territorio.

Per il corretto utilizzo dei dati disponibili si invita alla lettura delle Condizioni di utilizzo dei dati

ID 201318

 

2 eventi di frana

Capoluogo di Castelnovo Ne' Monti - Via al Castello

Inquadramento
  • Comune di CASTELNOVO NE' MONTI - Provincia di Reggio nell'Emilia
Carta inventario delle frane
Localizzazione frana storica e Carta del dissesto

Glossario [pdf]
2. Evento del 1966
  • Data: 3-4-5 novembre 1966  [breve periodo certo (1-7gg)]
  • Descrizione:
    L'evento pluviometrico avvenuto nella prima decade del novembre 1966 causò alcuni processi d'instabilità sul territorio comunale di Castelnovo Ne' Monti. Riattivazione del movimento gravitativo del 1961, a seguito dell'evento pluviometrico del novembre 1966. Il fenomeno franoso danneggiò alcuni edifici. [Localizzazione: Buona approssimazione]
  • Cause innesco: Precipitazioni prolungate
1. Evento del 1961
  • Data: 1961  [indicazione dell'anno]
  • Descrizione:
    Precipitazioni innescarono un movimento gravitativoIl fenomeno franoso, attivatosi nel 1961, interessò l'antico abitato di Castelnovo Monti (Via al Castello), compromettendo la stabilità di alcuni edifici. Il dissesto venne facilitato dalla presenza di argille costantemente imbibite d'acqua, le quali rendevano il settore instabile (Relazione del Dott. Bachi Gianni del 28/08/1964). Il movimento gravitativo nell'agosto del 1964 risultava ancora attivo e in continua evoluzione.Movimento gravitativo [Localizzazione: Buona approssimazione]
  • Cause innesco: Precipitazioni e circolazione idrica del sottosuolo
  • Danni e interventi: Lesionati alcuni edifici nei pressi della Via al Castello presso l'abitato di Castelnovo Ne' Monti. Per il consolidamento del settore in frana venne proposta la costruzione di gabbionate a sostegno della scarpata e a difesa dell'abitato. Venne inoltre proposta la realizzazione di opere di drenaggio con lo scopo di allontanare le acque profonde e superficiali dal corpo di frana.