Logo ER

Archivio Storico delle Frane

L'archivio storico delle frane raccoglie informazioni sulle date di attivazione/riattivazione di frane con relativa localizzazione, in un intervallo di tempo che va dal Medioevo sino ad oggi.

Per ogni evento sono riportate, ove disponibili, informazioni relative alla tipologia della frana, alla sua dimensione, a eventuali effetti sul territorio.

Per il corretto utilizzo dei dati disponibili si invita alla lettura delle Condizioni di utilizzo dei dati

ID 202807

 

2 eventi di frana

Olina

Inquadramento
  • Superficie totale: 2.12 ettari
  • Comune di PAVULLO NEL FRIGNANO - Provincia di Modena
Carta inventario delle frane
Localizzazione frana storica e Carta del dissesto

Glossario [pdf]
2. Evento del 1996
  • Data: 09/02/1996  [giorno certo]
  • Descrizione:
    Versante sottostante l'abitato principale degradante verso sud-est nell'incisione del Fosso della Lavina. Settore immediatamente a valle della Strada Provinciale n. 31 MO. La riattivazione del movimento mobilizzatosi negli anni Settanta interessa il pendio al margine dell'abitato, immediatamente a valle della Strada Provinciale n. 31 MO. La tendenza all'ampliamento retrogressivo del movimento è evidenziata dalla comparsa di fratture e deformazioni a monte del coronamento. La frana insiste sulla zona apicale dell'accumulo di un più ampio movimento quiescente che si estende lungo l'intero reticolo principale del Fosso della Lavina. Il movimento di tipo complesso è classificabile come uno scorrimento rotazionale di terra passante a colate di terra. La rimobilizzazione recente della frana ha interessato la rete di drenaggio sotterranea realizzata a seguito dell'evento degli anni Settanta e la rete fognaria a servizio dell'abitato di Olina compromettendone la funzionalità. La dispersione delle acque di circolazione sotterranee e reflue favorisce la plasticizzazione dei terreni e l'attivazione dei movimenti. [Localizzazione: Buona approssimazione]
  • Dimensioni del fenomeno: L = 100 m, l max = 50 m (unghia di frana), l min = 25 m.
  • Cause innesco: Elevati apporti idrici connessi alle precipitazioni intense e prolungate dell'inverno 1995-1996, associati alla dispersione delle acque convogliate dai drenaggi sotterranei e dalla rete fognaria.
1. Evento del 1978
  • Data: circa 1978  [precisione pluriennale]
  • Descrizione:
    Versante sottostante l'abitato principale degradante verso sud-est nell'incisione del Fosso della Lavina. Settore immediatamente a valle della Strada Provinciale n. 31 MO. L'attivazione di un movimento negli anni Settanta interessa il pendio al margine dell'abitato, coinvolgendo un tratto della Strada Provinciale n. 31 MO. La frana insiste sulla zona apicale dell'accumulo di un più ampio movimento quiescente che si estende lungo l'intero reticolo principale del Fosso della Lavina. [Localizzazione: Buona approssimazione]
  • Cause innesco: Elevati apporti idrici connessi a precipitazioni intense e prolungate.