Logo ER

Archivio Storico delle Frane

L'archivio storico delle frane raccoglie informazioni sulle date di attivazione/riattivazione di frane con relativa localizzazione, in un intervallo di tempo che va dal Medioevo sino ad oggi.

Per ogni evento sono riportate, ove disponibili, informazioni relative alla tipologia della frana, alla sua dimensione, a eventuali effetti sul territorio.

Per il corretto utilizzo dei dati disponibili si invita alla lettura delle Condizioni di utilizzo dei dati

ID 21172

 

1 eventi di frana

Strada Provinciale n. 33 Polinago - Pavullo (all'epoca classificata come SC). località Villa Fiocchi posta circa 2 km a valle dell'abitato di Polinago. Corrisponde all'insediamento senza nome localizzato tra C. Mandino e Bezzo denominato Cerreto sulla CTR SCala 1:5.000.

Inquadramento
  • Comune di POLINAGO - Provincia di Modena
Carta inventario delle frane
  • Quadro di unione per il comune di POLINAGO [PDF]
Localizzazione frana storica e Carta del dissesto

Glossario [pdf]
1. Evento del 1939
  • Data: giugno 1939  [precisione mensile]
  • Descrizione:
    Nei primi giorni del giugno 1939, a seguito di un prolungato periodo di intense e continue precipitazioni, l'attivazione di una frana sul pendio a monte coinvolge la sede stradale a ridosso di un edificio dell'insediamento di Villa Fiocchi. Non segnalata. [Localizzazione: Buona approssimazione]
  • Dimensioni del fenomeno: l = 40 m circa.
  • Cause innesco: Elevata ricarica dei circuiti idrici sotterranei a seguito delle precipitazioni elevate e prolungate del periodo maggio - prima settimana di giugno del 1939.
  • Danni e interventi: Asporto di un tratto di sede stradale con crollo delle opere di sostegno. Interruzione del transito e situazione di pericolosità per l'edificio prospicente la strada sul lato a monte. Ripristino del piano stradale e costruzione di un "muro reggi scarpa". Importo totale comprensivo anche di altri lavori di sistemazione da eseguire lungo la strada intercomunale Pavullo - Polinago pari a £ 160.000.
  • E' presente documentazione presso il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli.