Logo ER

Archivio Storico delle Frane

L'archivio storico delle frane raccoglie informazioni sulle date di attivazione/riattivazione di frane con relativa localizzazione, in un intervallo di tempo che va dal Medioevo sino ad oggi.

Per ogni evento sono riportate, ove disponibili, informazioni relative alla tipologia della frana, alla sua dimensione, a eventuali effetti sul territorio.

Per il corretto utilizzo dei dati disponibili si invita alla lettura delle Condizioni di utilizzo dei dati

ID 222944

 

1 eventi di frana

via Marzabotto capoluogo

Inquadramento
  • Superficie totale: 0.79 ettari
  • Comune di BORGHI - Provincia di Forlì-Cesena
Carta inventario delle frane
  • Quadro di unione per il comune di BORGHI [PDF]
Localizzazione frana storica e Carta del dissesto

Glossario [pdf]
1. Evento del 2018
  • Data: circa 27 febbraio 2018  [breve periodo certo (1-7gg)]
  • Descrizione:
    Movimento franoso che ha coinvolto il versante a valle di via Marzabotto, a ridosso del centro abitato di Borghi e a monte del magazzino comunale. La frana si è sviluppata poco distante da 6 abitazioni, per un totale di 10 unità abitative (di cui 9 abitate) e 20 persone; non è stato tuttavia evacuato nessuno. Il movimento franoso ha lesionato e reso inagibile la strada, ha coinvolto le condutture delle acque nere e bianche, per cui sono stati realizzati degli appositi bypass, ed ha danneggiato le aree cortilive degli edifici prospicienti (inclusi cancelli, vialetti di accesso e muretti perimetrali). Il movimento si è probabilmente protratto per diversi giorni con un possibile aggravamento intorno al 06/03/2018. [Localizzazione: Verificata con sopralluogo]
  • Cause innesco: Precipitazioni (anche nevose) di fine febbraio - inizio marzo 2018; non è tuttavia da escludere che l'area interessata sia stata soggetta in passato a rinfianchi/riporti e che abbia risentito di problemi alla gestione delle acque superficiali (nere e piovane).
  • Danni e interventi: Danni alla viabilità pubblica, ai sottoservizi (fra cui la fognatura) ivi presenti e alle aree cortilive delle abitazioni prospicienti (inclusi cancelli, vialetti di accesso e muretti perimetrali). Il movimento franoso si è sviluppato in prossimità di diverse edifici. Tamponamento e rinfianco della viabilità per la chiusura delle crepe e la messa in sicurezza della stessa; deviazione delle condotte delle acque nere (HERA) e bianche ed operazioni di pulizia e taglio della vegetazione. E' prevista inoltre un'indagine geologica e geotecnica per la progettazione e l'esecuzione di opere di contenimento strutturale e di drenaggi.
  • E' presente documentazione presso il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli.