Logo ER

Archivio Storico delle Frane

L'archivio storico delle frane raccoglie informazioni sulle date di attivazione/riattivazione di frane con relativa localizzazione, in un intervallo di tempo che va dal Medioevo sino ad oggi.

Per ogni evento sono riportate, ove disponibili, informazioni relative alla tipologia della frana, alla sua dimensione, a eventuali effetti sul territorio.

Per il corretto utilizzo dei dati disponibili si invita alla lettura delle Condizioni di utilizzo dei dati

ID 60082

 

1 eventi di frana

Comune di Baiso - Località C. del Grillo lungo la Strada provinciale Fondovalle Tresinaro

Inquadramento
  • Comune di VIANO - Provincia di Reggio nell'Emilia
Carta inventario delle frane
  • Quadro di unione per il comune di VIANO [PDF]
Localizzazione frana storica e Carta del dissesto

Glossario [pdf]
1. Evento del 1974
  • Data: 30/04/1974  [giorno certo]
  • Descrizione:
    La frana si localizza sul margine esterno (lato convesso del meandro) dell'ansa che il T. Tresinaro forma in corrispondenza di Cà del Grillo. La frana si localizza al piede dell' accumulo relativo ad un ampio movimento quiescente, attualmente soggetto all' attività erosiva del T. Tresinaro. I materiali di frana si sono riversati in alveo. Venne asportato un tratto di rilevato stradale lungo circa 80m, con conseguente interruzione della viabilità. [Localizzazione: Buona approssimazione]
  • Dimensioni del fenomeno: L = 20 m, l = 42 m.
  • Cause innesco: Erosione spondale relativa alla piena del T. Tresinaro del 30 aprile 1974.
  • Danni e interventi: Asporto della banchina e della sede stradale lato valle per un tratto di circa 45 m, con conseguente interruzione della viabilità. I lavori di ripristino della viabilità e di consolidamento del corpo di frana, come da progetto dell'Ufficio del Genio Civile di Reggio Emilia del 18/11/1974, ammontarono a £. 20.000.000 e consistettero in: - rifacimento del tratto di rilevato stradale danneggiato; - costruzione di un muro di sostegno a valle della strada; - costruzione di opere di difesa spondale nel T. Tresinaro, al fine di evitare che ulteriori fenomeni di erosione della sponda sinistra possano riattivare il movimento gravitativo.
  • E' presente documentazione presso il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli.