Geologia, sismica e suoli

Contrafforte di Sasso Baldino

56   

Monte Grande d'Aiano, Torrente Gea

Geosito di rilevanza locale

Parete rocciosa alla destra idrografica del torrente Gea, dove affiorano le calcareniti della Formazione di Pantano, membro di Sassoguidano, con morfologie da erosione selettiva di tafoni. CavitÓ naturali si aprono alla sommitÓ dell'affioramento.

Geografia
  • Superficie totale: 44.55 ettari.
  • Quota altimetrica minima 525.5m. s.l.m., quota altimetrica massima 844.5m. s.l.m.
Perimetro geosito e Carta geologica
Perimetro geosito e Carta geologica
Descrizione

Parete rocciosa in sinistra idrografica torrente Gea, dove affiorano le calcareniti della Formazione di Pantano. La parete presenta interessanti morfologie da erosione selettiva e forme tipo tafoni. Alla sommitÓ si aprono alcune cavitÓ naturali.

Il torrente Gea corre incassato in una gola, chiamata orrido di Gea, lungo il quale si trova un antico mulino.

Altre informazioni sul geosito
Interessi geoscientifici: Geomorfologico;
Geotipi presenti: CavitÓ naturale - Gola (Canyon) - Contrafforte;
Interessi contestuali: Paesaggistico [Il contrafforte tra Sasso Baldino e il Monte Grande d'Aino Ŕ un elemento in forte risalto nel paesaggio];
Valenze: Scientifico - Escursionistico [Un sentiero del Percorso Belvedere percorre il fondovalle del torrente Gea];
Mappa di inquadramento e rete escursionistica regionale
 Doppio click per avvicinare la mappa, click + sposta per muoverla
Geositi vicini
Bibliografia
"Analisi di facies e stratigrafia sequenziale della Formazione di Bismantova ad est del Fiume Panaro ("placca" di Zocca-Montese, Appennino Modenese)" - Amorosi A. [1990] Giornale di Geologia, 52/1-2, 159-177, Bologna
Avvertenze

I contenuti informativi presenti in queste pagine non forniscono indicazioni sulla sicurezza dei luoghi descritti o, in generale, sulla loro accessibilitÓ in condizioni di sicurezza. I geositi hanno valore geoscientifico e/o paesaggistico e sono spesso accessibili solo da una utenza esperta, adeguatamente attrezzata. La visita a questi luoghi deve avvenire rivolgendosi a guide escursionistiche abilitate e si consiglia pertanto di informarsi puntualmente prima di accedervi, consapevoli dei rischi cui ci si espone.

La Regione si solleva al proposito da qualunque responsabilitÓ.

 
 
 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it