Logo della Federazione Speleologica Regione Emilia-romagna

Catasto delle cavità naturali
dell'Emilia-Romagna

Introduzione

Il Catasto delle Cavità Naturali dell'Emilia Romagna raccoglie e conserva i dati di tutte le cavità naturali scoperte ed esplorate dai Gruppi Speleologici operanti sul territorio della regione. Per ogni cavità vengono raccolti il rilievo topografico con la planimetria e le sezioni, ed una scheda che riporta le informazioni legate alla sua localizzazione (coordinate geografiche, comune, località e quota), i dati speleometrici (sviluppo planimetrico, profondità), dati geologici, idrologici, archeologici ecc., la storia delle esplorazioni e una breve descrizione.

BO 24 - GROTTA DI FIANCO ALLA CHIESA DI GAIBOLA

Meandro dell'Autostrada

Meandro dell'Autostrada

Classificazione:
Massima importanza, di rilevanza generale
Comune:BOLOGNA (BO)
Località:PADERNO-GAIBOLA
Aggiornamento dati:
2018-10-21
Descrizione:

Giorgio Trebbi ne visita e descrive nel 1903 alcuni tratti, ma l’esplorazione vera e propria ha luogo nel 1933-‘34, da parte del GSB.
L. Fantini rinviene, alla base dei primi salti, una calotta cranica, denti di orso e cuspidi di frecce. Il GSE negli anni ’60 la fa oggetto di una campagna di ricerche e disostruzioni che danno luogo alla scoperta di nuovi ambienti in cui si trovano un grande vaso, schegge di selce, monili e le ossa di 4 individui, uno dei quali deposto in sepoltura. Le tracce di frequentazione indicano che a questi vani essi accedevano dalla superficie mediante ingressi diversi da quello attuale.
Ulteriori esplorazioni, compreso l'attuale rilievo di dettaglio, vengono effettuate dal GSFe.
L’unico ingresso noto della Grotta giace sul fondo della dolina a sud della Chiesa. Si sviluppa lungo 4 distinti livelli, in parte sovrapposti ed in parte divaganti lungo le direttrici dei paleocorsi del torrente. L’andamento generale dei condotti è sub-orizzontale, ma le gallerie e i cunicoli sono raccordati da brevi tronchi verticali. Le sezioni dei livelli superiori sono più ampie, con fondo a grossi ciottoli e potenti depositi sedimentari; quelle dei rami inferiori hanno dimensioni più ridotte e ciò va posto in relazione con l’evidente maggior bacino di alimentazione e quindi con i maggiori flussi di cui in passato potevano giovarsi i processi evolutivi della cavità.

Zona speleologica:
ZRS - Zona Reno - Savena
Area carsica:
ER AER 3 GBO - Gessi Bolognesi
Unità geologica affiorante:
Formazione Gessoso-Solfifera
Età:
Messiniano
Autori del rilievo:
Gruppo Speleologico Ferrarese
Sviluppo reale:
1350 m
Dislivello totale:
32.9 m
#
Mappa di inquadramento
Comune:BOLOGNA
Località:PADERNO-GAIBOLA
Coordinate WGS84:
Latitudine: 44° 27' 38.95''
Longitudine: 11° 19' 7.03''
 
Coordinate ED50 / UTM Fuso 32N:
X: 684533.05 m
Y: 4925870.62 m
Quota: 216.67 m
 
Mappa dell'ingresso della grotta
Mappa

Rilievo

Pianta

Rilievo: Pianta

Foto

Ricerca una grotta nel catasto delle cavità dell'Emilia-Romagna
Inserisci il nome/sinonimo di una Grotta, una località/Comune nel quale cercare o una combinazione di entrambi
  Click per avviare la ricerca