Geologia, sismica e suoli

Crinale Macchia del Cacio, Monte Castelluccio, Monte Carpano

1636   

Geosito di rilevanza locale

Lungo questo crinale è esposta tutta la stratigrafia della Marnoso-Arenacea membri di Premilcuore, Galeata e Collina, sopra e sotto lo Strato Contessa, importante perché è stata studiata attraverso un campionamento continuo lungo tutto l'affioramento.

Crinale Macchia del Cacio - Monte Carpano
Crinale Macchia del Cacio - Monte Carpano
Crinale Macchia del Cacio - Monte Carpano
Geografia
  • Superficie totale: 21.86 ettari.
  • Quota altimetrica minima 960.4m. s.l.m., quota altimetrica massima 1122.4m. s.l.m.
Perimetro geosito e Carta geologica
Perimetro geosito e Carta geologica
Descrizione

Affioramento di interesse stratigrafico a cavallo del crinale Macchia del Cacio-M.

Castelluccio - M. Carpano.

Lungo questo crinale è esposta tutta la stratigrafia della Marnoso-Arenacea membri di Premilcuore, Galeata e Collina, sopra e sotto lo Strato Contessa. Scientificamente importante perché la stratigrafia è stata studiata attraverso un campionamento continuo lungo tutto l'affioramento.

Il crinale si presenta in parte scoperto e in parte rivestito da una copertura boschiva che maschera il substrato, ha una valenza paesaggistica e per i panorami che si aprono sulla testata del Bidente di Pietrapazza. Lo Stato Contessa affiora tra il bosco presso il M.

Castellccio.

Lungo il crinale sono presenti altri strati guida della Marnoso-Arenacea: il Livello di M.

Castelluccio, la Colombina di Imolavilla e quella di Fosso Caprie.

Ben percorribile e molto panoramico il sentiero 201.

Altre informazioni sul geosito
Interessi geoscientifici: Stratigrafico;
Geotipi presenti: Successione stratigrafica;
Interessi contestuali: Paesaggistico;
Valenze: Scientifico - Escursionistico [Ben percorribile e molto panoramico il sentiero 201 che corre lungo il crinale];
Tutela: già in atto;
Accessibilità: facile;
Mappa di inquadramento e rete escursionistica regionale
 Doppio click per avvicinare la mappa, click + sposta per muoverla
Geositi vicini
Bibliografia
"La geologia del Foglio 265 - S. Piero in Bagno (Appennino Settentrionale)" - Martelli L. [1994] "La Cartografia Geologica della Regione Emilia Romagna". Archivio Cartografico Regione Emilia-Romagna, Bologna.
"The structure of the high romagna Appennines. 1° European congress on regional geological cartography and information system - Post Cngress field trip." - Martelli L., Ricci Lucchi F. [1994] "La Cartografia Geologica della Regione Emilia Romagna". Archivio Cartografico Regione Emilia-Romagna, Bologna.
Avvertenze

I contenuti informativi presenti in queste pagine non forniscono indicazioni sulla sicurezza dei luoghi descritti o, in generale, sulla loro accessibilità in condizioni di sicurezza. I geositi hanno valore geoscientifico e/o paesaggistico e sono spesso accessibili solo da una utenza esperta, adeguatamente attrezzata. La visita a questi luoghi deve avvenire rivolgendosi a guide escursionistiche abilitate e si consiglia pertanto di informarsi puntualmente prima di accedervi, consapevoli dei rischi cui ci si espone.

La Regione si solleva al proposito da qualunque responsabilità.

 
 
 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it